HOSTGUESTcasetta

Articoli del Blog

Torna al Blog

01/12/2016, 13:42





 L’antica Villa Romana del Casale a Piazza Armerina, patrimonio dell’umanità



  Nuove sorprese ha svelato la Villa Romana del Casale di Piazza Armerina. Nell’attesa del completamento dei lavori di restauro dei mosaici e di copertura degli ambienti, l’attenzione degli operatori si è concentrata sulla Basilica laica, un rettangolo di dodici metri e mezzo per venticinque in cui si svolgevano le attività pubbliche di  rappresentanza, dove si ricevevano ospiti e dipendenti di questa vastissima tenuta che circondava la Villa romana. I restauri sono ancora in corso ma, per la prima volta da quando è possibile ammirare una delle più grandi testimonianze greco-romane, è possibile visitare la Basilica. Guido Meli, direttore dei lavori, esalta l’operato dei restauratori: "i marmi, che in termine tecnico sono di tipo lopus sectilia, sono una preziosità. Essi stavano a terra a rivestire il pavimento ed alla parete e sono un riconoscimento importante per questo ambiente dato che i marmi provengono tutti dal nord Africa e dal Medio Oriente quindi sono tutti preziosi ed attraverso i loro disegni geometrici danno un carattere nobile all’ambiente". La Villa del Casale risale al quarto secolo d.C., ed era una villa imperiale nel senso più ampio del termine, infatti la sua natura non era esclusivamente privata in quanto al suo interno trovavano posto udienze e relazioni pubbliche. La Villa è stata sottoposta ad accurati lavori di restauro e ristrutturazione, la vecchia copertura in perspex che provocava la ritenzione del calore con conseguente  deterioramento di intonaci e mosaici, è stata sostituita con un tetto di legno appositamente studiato per favorire la circolazione dell’aria. Gli interventi che riguardano i mosaici hanno assistito ad una novità in campo di restauro, infatti il sistema usato è quello della lacuna neutra con la ricostruzione delle tessere in malta incisa che secondo una scomposizione cromatica dei colori dominanti ha fornito un risultato molto omogeneo nell’impatto visivo sopratutto nella  ricostruzione dei disegni geometrici. In questi casi si sono fatte delle esperienze mutuate dal restauro pittorico, e anzichè lasciare la lacuna bianca, si è deciso di conferire alle tessere un colore tematico appropriato in modo da non lasciare uno spazio bianco. La Villa romana del Casale è uno dei siti archeologici più visitati d’Italia, la sua importanza infatti ha trovato conferma nella decisione dell’Unesco di eleggerla patrimonio dell’umanità. Al momento sono aperti al pubblico il triclinio, il portico ovoidale, la sala di Orfeo, la sala delle ginnaste (così detta delle ragazze in bikini), la basilica, la prima stanza di servizio dell’appartamento padronale Sud e il tratto meridionale del corridoio della "grande caccia". Costo del Biglietto ed orari
  • Il costo del biglietto è di €.10,00, valido per tutta la Regione Siciliana, ma poiché la Villa è parzialmente visitabile attraverso un percorso abbreviato, l’Amministrazione Regionale dei Beni Culturali ha disposto la riduzione a €.5,00.
  • Per i residenti in provincia di Enna l’ingresso è di 1 euro.
  • L’ingresso è gratuito per i cittadini della Comunità Europea di età inferiore ai 18 anni e superiore ai 65 anni.
  • Per le scolaresche è necessario un elenco su carta intestata della scuola da presentare in biglietteria per usufruire dell’ingresso gratuito.
La Villa generalmente è aperta, ogni giorno compresi i festivi, dalle ore 9,00 del mattino a un’ora prima del tramonto. A seconda delle stagioni sono fissati gli orari puntuali. Dal 30 ottobre la biglietteria sarà aperta fino alle ore 16,30 e sarà possibile visitare la Villa fino alle ore 17,00. Non sono ammessi animali In loco sono presenti: servizi igienici, area commerciale, bar ristorante, punti informativi, parcheggio auto-moto-bus. Per maggiori informazioni info Tel. +39 0935 680036


Per chi arriva in auto da Palermo o da Catania, uscita autostradale per Piazza Armerina. La Villa dista circa 5 Km dalla Città ed è raggiungibile con bus navetta nel periodo estivo a partire dalle 9.00 e con cadenza di 1 ora.

[gmap]




1
Create a website